Il 2021 è tempo di cambiamenti, anche per le dichiarazioni EAC. Entra in vigore dell’1 Gennaio, il nuovo ordine del Ministero dello Sviluppo Economico della Russia, questo stabilisce la nuova procedura per le dichiarazioni EAC. 

Questo nuovo ordine riguarda solo la Russia, mentre in tutti gli altri paesi dell’Unione Doganale, UEE (Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan) la procedura non muta.

Secondo la nuova procedura, la dichiarazione dev’essere registrata dagli stessi richiedenti con l’uso della firma digitale. Questa procedura è da effettuare su tutti TR CU esistenti, tranne che sui seguenti: 

  • TR CU 001/2011 “Sulla sicurezza del materiale rotabile ferroviario”
  • TR CU 002/2011 “Sulla sicurezza dei treni ad alta velocità” 
  • TR CU 003/2011 “Sulla sicurezza delle infrastrutture di trasporto ferroviario” 
  • TR CU 006/2011 “Sulla sicurezza dei prodotti pirotecnici” 

L’aggiornamento richiede inoltre di presentare la seguente documentazione: 

  • Nome e indirizzo del produttore, con il numero di identificazione del prodotto (GTIN – Global Trade Item Number) 
  • Informazioni sul prodotto 
  • Numero doganale o altro documento rilasciato per far passare il prodotto alla dogana

Per il test sarà richiesto anche il contratto con l’Ente di certificazione accreditato o il laboratorio che approva il numero di campioni da testare.

Se la documentazione è tutta a norma, ed i requisiti richiesti soddisfacenti, la dichiarazione di conformità sarà registrata entro tre giorni lavorativi. 

Per maggiori informazioni contattare  info@paritaexport.it o tramite consulenza telefonica +39 0331 516268

Via L. dell’Acqua, 22
20023 Cerro Maggiore (MI)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi